Torna alla Home Page
Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria CREA IT 
Ingegneria e Trasformazioni agroindustriali
Via Venezian 26
20133 MILANO
Tel: +39-02-23.95.57.200 - Fax: +39-02-2365377
E-mail: it@crea.gov.it  PEC:iaa@pec.entecra.it
Direttore Dr.Paolo Menesatti
Responsabile amministrativo  Elena Certelli +39 06 90675204
Referente scientifico D.ssa Anna Rizzolo +39 02 239557222
 

 

CONTATTI
 


          Direttore: Dr.Paolo Menesatti  paolo.menesatti@crea.gov.it                  Referente scientifico: D.ssa Anna Rizzolo anna.rizzolo@crea.gov.it POSTA 




Si chiama "Officina dell'Impatto Sociale e Ambientale", è nata in Cascina Triulza, e consiste in oltre 200 persone per 10 tavoli di lavoro che, in partnership con Fondazione Cariplo, Arexpo e Lendlease, arricchiranno il masterplan dell'area

10 tavoli per 100 anni di sviluppo sostenibile
Verso l’Officina dell’Impatto Sociale e Ambientale 
per accompagnare le trasformazioni del sito Arexpo Milano

Lunedì 19 marzo 2018 – Cascina Triulza (sito Arexpo Milano)

L’avvio della realizzazione del Parco della Scienza, del Sapere e dell’Innovazione nell’area Expo significa la nascita a Milano di un nuovo polo mondiale della ricerca e dei servizi nelle scienze della vita. Un progetto che potrà diventare unico e distintivo nel panorama internazionale se saprà mettere in relazione mondi e sensibilità diverse, dialogando con i territori e le comunità circostanti e facilitando percorsi partecipativi e la diffusione della conoscenza. 

Il CREA IT- D.ssa Tiziana M.P.Cattaneo a uno dei dieci gruppi di lavoro:

1.       Niente e nessuno è rifiuto, tutto e tutti siamo risorse. Coordinatore Marco Lucchini, Segretario Generale Banco Alimentare.



PROGETTO FAVORDENONE a cura del Dr. Paolo Dario



Dr. Roberto Lo Scalzo e Dr. Dario Paolo CREA IT MILANO
presenti a BIOFACH 2018 con il PROGETTO FAVORDENONDE

PROGETTO FAVOR-DENONDE "Drying, Juices and Jams of Organic Fruit and Vegetables: what happens to Desired and Non-Desired compounds?"

FAVORDENONDE

Il progetto ha l'obiettivo della valutazione qualitativa dei prodotti agroalimentari di provenienza biologica lungo la filiera di trasformazione attraverso lo studio dei composti desiderati", come gli antiossidanti e gli esaltatori di gusto positivo e di quelli "non desiderati", come gli allergeni e le micotossine. Tali misure saranno messe in correlazione con saggi sensoriali condotti su panel addestrati. I prodotti considerati saranno di largo consumo, come mela trasformata in succo, pomodori, peperoni, fragole e prugne essiccate.

RESPONSABILE DEL PROGETTO Dr.ROBERTO LO SCALZO 

tel.+39 02 23 95 57 205  roberto.loscalzo@crea.gov.it








G-teK
Via Puccini 10 41012 CARPI -MO- ITALY
Phone +39 059687214
gtek@gtek.it











Sono intervenuti;

Arianna Censi  Vice Sindaca Città Metropolitana di Milano

Giovanni Daghetta Presidente Regionale Cia

Morena  Torelli Vice Presidente Donne in Campo  Lombardia

Renata Lovati Presidente Donne in Campo Lombardia

Tiziana M.P. Cattaneo Diringe di Ricerca CREA IT Milano

Claudia Sorlini – Matilde Ferretto la” Casa dell' Agricoltura “

Rosalia Caimo Duc Associazione A Voce

Mara Longhin Presidente Donne in Campo 

 

Buffet preparato con i prodotti delle associate Donne in Campo dall'Agriturismo Cascina Carolina






Venerdì 2 dalle 18,00, seduta teorico-pratica di assaggio di oli nella Sala Agnesi
 chiacchierata sull'argomento della qualità di questo prodotto in colaborazione con
CREA IT Dr. Lo Scalzo e Mimmo Lavacca dell’ Associazione Terrasud di Monopoli




Lo staff CREA IT Milano augura a tutti buone feste
e un felice 2018





Evento CREA GMA 2017: 

Invertiamo la rotta: ricerca e cooperazione per lo sviluppo rurale

"Cambiare il futuro della migrazione. Investire nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale"

Palermo, sabato 28 novembre 2017



Il mondo è in movimento, la FAO da anni è impegnata ad approfondire le cause delle migrazioni, a studiare possibili soluzioni alla fame nel mondo, alla povertà, al cambiamento climatico. Intere popolazioni lasciano le proprie case, la propria terra, alla ricerca di una vita dignitosa.

Attraverso la creazione di nuovi posti occupazionali di un supporto tecnico scientifico con un attenzione verso tutte le culture, la FAO sta lavorando per un mondo di fame zero.

La D.ssa Cattaneo (CREA IT Milano) porta la propria esperienza nel progetto MALANDA in Senegal. Il sostegno tecnico scientifico da parte del CREA ad una cooperativa già operativa… http://www.malanda-agrocentre.com/

 

 




A Roma, il 9 novembre 2017, firmato il memorandum of understanding (MOU) a favore di 10 villaggi in Tanzania

Gli interventi saranno in campo agricolo sanitario ed educativo.

L’obiettivo dell’accordo è quello di migliorare le condizioni d’igiene, salute e la qualità della vita.

Il CREA, l’associazione Golfini Rossi Onlus, l’università Campus Bio-Medico di Roma, l’università di Parma e due atenei africani , la Strathmore University (Kenya) e la St. Joseph University (Tanzania), hanno sottoscritto un accordo per aiutare 20 mila abitanti dei villaggi che gravitano attorno al monastero benedettino di Mvimwa in Tanzania: in totale dieci villaggi a circa cento chilometri dal lago Tanganica.

Per i prossimi cinque anni questo distretto dell’Africa centro-orientale diventerà una sorta di grande laboratorio sperimentale in cui saranno indagati e ridefiniti gli standard nutrizionali della popolazione a partire da prodotti e abitudini alimentari tipiche del luogo. E per far questo saranno portati avanti progetti di alfabetizzazione nutrizionale, igienico-sanitaria e agraria. «In realtà - spiega la Laura De Gara, presidente del Corso di Laurea in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione umana presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma - già durante quest’anno, grazie alla collaborazione di alcuni studenti del nostro ateneo, abbiamo iniziato a valutare con test specifici. Inoltre, con il contributo del Crea, abbiamo testato l’efficacia dell’utilizzo di essiccatori a pannelli solari per offrire agli abitanti una miglior conservazione del cibo e abbiamo valutato la qualità dei terreni coltivabili».





da RIETIINVETRINA.IT-giornale di informazione online  
LABORATORI MOBILI PER PICCOLA E MEDIA IMPRESA.
GIORNATA SPERIMENTALE AD AMATRICE

partenariato

Giornata sperimentale sulle linee di trasformazione per piccole produzioni agroalimentari adottabili attraverso strutture mobili e attrezzature di piccole dimensioni, ad Amatrice. L’evento espositivo è stato promosso da Regione Lazio, Arsial, Cna Impresasensibile, l’associazione Casa delle donne di Amatrice e Frazioni, ed è realizzato in collaborazione con CREA, Centro di ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari.

L’esposizione dei laboratori mobili rappresenta l’evento conclusivo del progetto ‘Laboratorio Amatrice’, promosso per favorire la rigenerazione di microeconomie legate alla piccola e media impresa del settore agroalimentare nei territori terremotati. Il progetto, avviato a settembre, ha avuto un grande successo di partecipazione facendo registrare oltre 60 iscritti. Prevista, durante la giornata, la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione.

Obiettivo dell’esposizione dei Laboratori Mobili è di offrire soluzioni operative e di facile impiego a tutti coloro che intendono avviare progetti di impresa su piccola scala. I vantaggi sono principalmente quelli di realizzare l’intera filiera produttiva all’interno del territorio: dalla raccolta delle risorse locali alla trasformazione dei prodotti pronti per i mercati, alla vendita diretta. L’impresa, grazie a questi modelli, è in grado di operare in maniera autonoma, efficiente e a basso impatto ambientale.

I modelli esposti, illustrati dai ricercatori CREA sono: una linea polifunzionale di trasformazione di frutta e ortaggi per la produzione di conserve vegetali, un mini-caseificio per la produzione di formaggi freschi e stagionati, un essiccatore solare per il recupero degli scarti di lavorazione, un impianto pilota per la produzione di birra artigianale, una pressa per la pasta fresca, un negozio mobile per la vendita diretta.

A completamento dell’esposizione un impianto di macellazione delle carni, realizzato per medio-piccole realtà produttive quali agriturismi, aziende agricole, imprese di piccoli allevatori che vogliono valorizzare i prodotti locali.

I punti di forza degli impianti esposti sono: il made in Italy, poiché ideati, sviluppati e realizzati in Italia; la sicurezza, poiché progettati nel rispetto delle norme vigenti in materia di sicurezza alimentare e igienico-sanitaria; la sostenibilità, in quanto costruiti con particolare attenzione alla tutela dell’ambiente.

Ogni impianto è accompagnato da una scheda tecnica contenente le caratteristiche operative e le soluzioni offerte.

“Abbiamo portato qui ad Amatrice – ha dichiarato l’assessore all’Agricoltura della Regione Lazio, Carlo Hausmann, presentando l’iniziativa -, al termine del corso dedicato alle produzione alimentari a cui hanno partecipato oltre 70 iscritti, in larga parte donne, 8 soluzioni, si tratta di laboratori mobili, capaci di produrre prodotti di qualità con un investimento iniziale contenuto. Questa iniziativa – ha aggiunto l’assessore – è stata promossa in collaborazione con il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (Crea) e ha l’obiettivo di stimolare la creazione di impresa. Molte delle partecipanti hanno già espresso la volontà di fare impresa qui e perciò stiamo bruciando i tempi per dare idee utili a realizzare le loro attività. Il Crea, insieme alle altre aziende che sono qui, ha fatto una grande fatica portando ad Amatrice un campionario di soluzioni e un patrimonio di conoscenza eccezionale. Sono soluzioni di piccole dimensioni – ha concluso Hausmann – che possono essere molto utili e che consentono di produrre da subito prodotti alimentari di altissima qualità”.

PROGETTO LABORATORIO AMATRICE

Il Progetto ‘Laboratorio Amatrice’, è costituito da una serie di eventi formativi aventi come obiettivo principale la rigenerazione di attività di piccola e media impresa agricola sui territori di Amatrice e Frazioni colpiti dal sisma.

I laboratori di formazione hanno preso il via il 18 settembre e si sono articolati in 10 incontri da 5 ore ciascuno. I temi hanno riguardato principalmente il trasferimento di competenze professionali nei settori della trasformazione agroalimentare: dalla trasformazione della frutta e verdura, alla conoscenza delle erbe selvatiche, alle tecniche di panificazione, di preparazione di salumi e formaggi, alla piccola apicoltura, alle tecniche di creazione d’impresa. A questi si sono aggiunti: il corso HACCP curato dalla Cna di Rieti che ha previsto per tutti i partecipanti il rilascio di attestato valido per legge sulla sicurezza alimentare in azienda.

La giornata conclusiva è stata il 9 novembre con l’esposizione dei più importanti impianti mobili di piccole dimensioni per la trasformazione di prodotti alimentari, realizzata in collaborazione con il Crea, Centro di ricerca ingegneria e Trasformazioni agroalimentari. In esposizione: una linea polifunzionale di trasformazione di frutta e ortaggi, un mini-caseificio, un essiccatore solare, un impianto pilota per la produzione di birra, una pressa per la pasta, un negozio mobile, un impianto di lavorazione delle carni.

Il numero totale dei partecipanti è stato di 60, distribuiti in una media di 28 partecipanti per ciascun laboratorio.

Le attività e le ricette svolte durante i laboratori saranno documentate in una pubblicazione dal titolo “Amatrice si racconta a tavola”.

http://rietinvetrina.it/wp-content/uploads/2017/11/partenariato_2.jpg



Il CREA IT MILANO presente al
G7 del settore agricolo
Bergamo capitale mondiale dell'agricoltura per una settimana dal 7 ottobre 2017.
A Treviglio in scena l'innovazione, il 12 ottobre negli spazi CREA IT giornata in campo dedicata all'agricoltura di precisione aperta a imprenditori agricoli, tecnici, studenti...
L'evento patrocinato dal Mipaaf e organizzato dal CREA in collaborazione con Edagricole...







progetto MALANDA
Il CREA IT MILANO presente a
CHIMICAWEB 2017
11 e 12 Ottobre 2017 a, Milano un evento di networking per la chimica e l'industria

http://www.chimicaweb.com/



Al via il progetto Malanda: cooperazione internazionale ITALIA/SENEGAL

Il 20 maggio 2017 ha preso il via il progetto MALANDA.
Il progetto nato con EXPO 2015, si propone di innescare processi di sviluppo agricolo autonomo, duraturo, sostenibile ed equo a Foundiougne nella regione Fatick in Senegal.
ll progetto Malanda, nato a seguito di un di intervento della ONLUS italiana A.SI.SI. (ALLEANZA SENEGAL-ITALIA, SOLIDARIETA’ & INTEGRAZIONE) di Limbiate che ha attiva una convenzione dedicata allo sviluppo di progetti in Africa con la ricerca pubblica italiana individuata nel Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria CREA-IT (Centro di ricerca Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari -struttura territoriale IT di Milano) ha consolidato i rapporti di partenariato e collaborazione tra A.SI.SI., le realtà locali senegalesi e la ricerca pubblica italiana. ...leggi l'articolo completo...



 
dal 19/04/2017  al 20/04/2017

CREA CENTRO POLITICHE E BIOECONOMIA
POSTAZIONE REGIONALE LOMBARDIA
CORSO FORMAZIONE RICA
                                                                                                           
Docenza a cura di: Tiziana Prandi e Novella Rossi

Responsabile del corso: Tiziana Prandi

Sede del Corso: CREA- PB Sede di Milano, Via Giacomo Venezian, 26 – 20133 Milano


Per informazioni:

Email: tiziana.prandi@crea.gov.it - novella.rossi@crea.gov.it

Telefono: 02-239557.233

Note

Il corso è aperto a tutti, ma rivolto principalmente a chi intenda iscriversi all’Elenco degli operatori economici per il servizio di rilevazione dati ai fini di indagini statistiche, contabili ed economiche del CREA-PB (istituito con Determinazione n. 31 del 14 luglio 2015).

E’ obbligatoria la partecipazione a tutte le giornate formative.

Per partecipare al corso occorre inviare una e-mail a:
 tiziana.prandi@crea.gov.it  entro il 17/04/2017.         

19 APRILE 2017 (dalle 9,30 alle 16,30)

La Rete di Informazione Contabile Agricola (R.I.C.A.)
 - Obiettivi, organizzazione e metodologia d’indagine
 - Procedure operative RICA
- La classificazione delle aziende agricole: la procedura web Class-CE Il sistema di rilevazione dei dati contabili RICA in Italia:
- Metodologia di rilevazione contabile GAIA (Gestione Aziendale Imprese Agricole) Il software GAIA
- Contesto aziendale - anagrafica
- Inventari
 20 APRILE 2017 (dalle 9,30 alle 16,30)

Il software GAIA
- Gestione tecnica
- Movimenti contabili
- Operazioni di fine esercizio
- Procedure di controllo e conferma dei dati (GAIATEST)
- Bilancio di Gaia
Durante il corso si svolgerà una esercitazione pratica.

La partecipazione al corso prevede il rilascio di un attestato. Chi volesse iscriversi all'albo rilevatori deve necessariamente superare un questionario di valutazione.





CV


   e-collection EXPO 2015 Milan Demonstrative Initiatives

PROGRAMME DAY BY DAY 

PRE REGISTRATION FORM 
 






PRE REGISTRATION FORM








Giornata di studio
OZONO E VEGETAZIONE: IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA ITALIANA (dieci anni dopo …)
V. PICCHI, R. MONGA, R. MARZUOLI, G .GEROSA, F. FAORO: Frumento duro e ozono: caratteristiche biochimiche e ultrastrutturali di due cultivar sensibili ma con diversa risposta sintomatologica
giovedì 24 novembre 2016 ore 8.45-17.00
Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali -
Aula Magna-Via del Borghetto 80, Pisa

programma
scarica il programma

Trasferimento di tecnologie: essiccatori solari, a Bronte  il 14 ottobre 2016
il Direttore di IAA, la D.ssa Tiziana M.P.Cattaneo
 con il collega CREA Direttore di Acireale Dr. Paolo Rapisarda
presenti insieme all'On.Giuseppe Casiglione- Sottosegretario di Stato alle politiche agricole
 e al sindaco Graziano Calanna
al corso di formazione "MICOTOSSINE E FRUTTA SECCA"






Il decalogo dei SURGELATI

 
Sono sicuri, sempre più vari, veloci da preparare ed eliminano gli sprechi: gli alimenti sotto zero sono ormai nei freezer del 97% delle famiglie italiane. ve li facciamo conoscere meglio, così da poterli «maneggiare»

La D.ssa Giovanna Cortellino Ricercatrice presso CREA IAA di Milano
rilascia l'intervista a OK Salute e Benessere
(dal 27/5/16 in edicola)
 http://www.crea.gov.it/il-crea-parla-di-surgelati-su-ok-salute-e-benessere/



    Il 12 maggio 2016
Giovani e tecnologie:
risposte ai problemi della sicurezza alimentare nei paesi in via di sviluppo
Il CREA IAA ha presentato il progetto MALANDA,
progetto MALANDA
 un progetto di auto sostenibilità e di sicurezza alimentare in Senegal
per info: www.malanda-agrocentre.com





Il CREA IAA il 9 maggio 2016 a: "Human Factory Day" 

in Cascina Triulza Milano

Una giornata di iniziative sul rapporto tra enti di Ricerca e organizzazioni della Società Civile

Un primo evento organizzato da Fondazione Triulza sul rapporto tra i risultati della ricerca scientifica e tecnologica e le attività delle organizzazioni della società civile, nell’unica struttura ancora operativa dell’ex area Expo: Cascina Triulza. Un’occasione di incontro per operatori del sociale, dell’economia civile, ricercatori di tutte le discipline aperti al dialogo e alla “contaminazione”. Uno stimolo a collaborazioni e progettualità future, nuove e innovative, per dar vita a “Human Factory”: un ambiente di lavoro e di confronto in grado di “facilitare” un rapporto circolare tra ricerca scientifico – tecnologica e organizzazioni della società civile
http://cascina.fondazionetriulza.org/it/news/2016/04/12/save-the-date-9-maggio-human-factory-day-in-cascina-triulza/3659/


un particolare ringraziamento ad  per il suo contributo


il 22 e 31 marzo 2016
si è tenuto a Milano il
Corso di formazione alla metodologia contabile RICA-REA

 
 





Leggi tutto...


Il 18 febbraio 2016 si è tenuto a Milano il
Corso di formazione alla rilevazione REA anno 2016







Sede del corso:  CREA  Via Giacomo Venezian  n° 26 – 20133 Milano
Tel. 02 – 239557.233
Per informazioni e-mail: tiziana.prandi@entecra.it –  novella.rossi@entecra.it
Iscrizioni agli indirizzi e-mail di cui sopra entro il  13 febbraio 2016
Docenza a cura di: Tiziana Prandi - Novella Rossi
Responsabile del corso:  Tiziana Prandi

Il programma è altresì disponibile al seguente link:
http://www.gaia.inea.it/eventi_formazione.asp#LOM

scarica il programma


CONVEGNO LA RICERCA PER L’AGRICOLTURA BIOLOGICA E BIODINAMICA: UNA VISIONE DI INSIEME
 20 - 21 gennaio 2016 Roma Eventi - Piazza di Spagna Via Alibert, 5a - Roma


20 gennaio 2016 ore 14.30
La ricerca Italiana: focus sui progetti italiani e transnazionali
Dr. ROBERTO LO SCALZO Ricercatore CREA IAA

 PROGETTO FAVOR-DENONDE "Drying, Juices and Jams of Organic Fruit and Vegetables: what happens to Desired and Non-Desired compounds?"


 

 




 
Social Roots è un luogo di incontro, scambio e opportunità sia online che offline,
per coloro che vogliono portare l’innovazione sociale nel settore agroalimentare
in Italia e all’estero... scarica la pubblicazione della fondazione Brondolini
SOCIAL ROOTS: LA PIATTAFORMA DI INNOVAZIONE SOCIALE DOVE SI COLTIVANO LE BUONE IDEE DELL’AGRIFOOD -Fondazione G. Brodolini
CREA- IAA  collabora per il progetto Malanda FGNE SENEGAL
Il progetto si propone di innescare processi di sviluppo agricolo Senegal
autonomo, duraturo, sostenibile ed equo a Foundiougne nella
regione Fatick in Senegal, dove è già stata individuata un’area
idonea per la realizzazione del progetto. Nell’ambito del progetto si
intende contribuire allo sviluppo dell’intera filiera di produzione,
trasformazione, conservazione e commercializzazione di prodotti
locali derivati dall’agricoltura e dalla pesca.

NA-NOTOX - NANOPARTICELLE DI CHITOSANO PER VEICOLARE ANTIOSSIDANTI NEL GRANO, PREVENIRE DANNI DA STRESS BIOTICI E ABIOTICI E MIGLIORARE QUANTITÀ E QUALITÀ DELLA GRANELLA  
1° classificato
nella graduatoria definitiva dei progetti speciali risultati idonei a seguito della valutazione tecnico-scientifica del MIPAAF

Progetto presentato dal Prof. Franco Faoro- Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali,
Produzione, Territorio, Agroenergia (DISAA) - Università di Milano  in collaborazione con la
  D.ssa Valentina Picchi Ricercatore CREA-IAA 


24 novembre 2015
Delegazione cinese in visita a CREA IAA Milano

 

 



21 ottobre 2015
Delegazione polacca in visita a CREA IAA Milano





Il CREA Unità di Ricerca per i processi dell’industria agroalimentare di Milano (CREA-IAA), struttura del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, in collaborazione con altre Istituzioni e piccole e medie imprese, e con il patrocinio del Comitato Scientifico EXPO – città di Milano, ha attivato una serie di eventi presso la propria struttura per attività di trasferimento di risultati della ricerca, di dimostrazione e di informazione. .... leggi tutto--->
PRESENTAZIONI/PRESENTATIONS September 8th 2015



DOWNLOAD PRESENTAZIONI SESSIONI CONGRESSUALI

http://www.sisnir.org/




scarica in programma in pdf






September 8th 2015 Tuesday International

Innovative solutions for Food  Processes, Preservation, Safety, and Control

Location crea- IAA  Via Giacomo Venezian 26 MILANO

The MiDI programme (Milan Demonstrative Iniziatives) is proposed for disseminating scientific and innovative solutions to EXPO visitors in a context of a  synergistic action between public and private partners to support the improvement of competitiveness of micro, small and medium enterprises, at national and international level, and for dissemination of information.
The day is especially dedicated to an International audience with the aim of transferring adequate, correct and up to date information about the latest research developments in the field. Certainly useful information for increasing SMEs competitiveness and disseminating Italian technologies.


 

 

Il CREA nella persona della D.ssa Tiziana M.P. Cattaneo (IAA di Milano) in collaborazione con CNR e UNIDO, relatore all’evento organizzato dal

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale- Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo 

TECNOLOGIE SOSTENIBILI E COOPERAZIONE NEL SETTORE AGROALIMENTARE

&

PREMIAZIONE BANDO INTERNAZIONALE UNIDO & CNR

“Idee Innovative e Tecnologie per l’Agribusiness”

 

26 Agosto 2015

Cascina Triulza –Expo Milano 2015

PROGRAMMA


L'Unità di ricerca per i processi dell’industria agroalimentare di Milano è risultata undicesima dei 20 ammessi su 87 domande inviate da 14 Paesi alla Call for Solutions internazionale "Social Roots". 

Il progetto presentato si propone di innescare processi di sviluppo agricolo autonomo, duraturo, sostenibile ed equo a Foundiougne, nella regione Fatick, e di consolidare i rapporti di partenariato e collaborazione tra ALLEANZA SENEGAL-ITALIA, SOLIDARIETA’ & INTEGRAZIONE (ASISI), le realtà locali senegalesi e la ricerca pubblica italiana individuata nel Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (struttura di Milano).

L’obiettivo specifico del progetto è la realizzazione, con il coinvolgimento della comunità locale, di sistemi di trasformazione flessibili e sostenibili, contribuendo allo sviluppo dell’intera filiera di produzione, trasformazione, conservazione e commercializzazione di prodotti locali derivati dall’agricoltura e dalla pesca.


http://www.crea.gov.it/la-ricerca-crea-in-africa-per-sviluppo-solidarieta-e-cooperazione/


GRANDE SUCCESSO IL 13 LUGLIO 2015-- nuovo appuntamento per l'8 settembre

MiDI   MiDI





Il Dr. Roberto Lo Scalzo di CRA-IAA intervistato dal Corriere della Sera

 




GRANDE PARTECIPAZIONE IL 26 MAGGIO2015-- nuovo appuntamento per il 13luglio 

  




questio2016

 Segnalazioni d'interesse


VIII Simposio Italiano 
di Spettroscopia NIR (NIRITALIA 2018) dal 30 al 31 Maggio 2018 presso le sale dell’Acquario di Genova



Progetto MALANDA
 A cura di: Stellari Annamaria